HOME cucina italiana

.

benvenuti nel nostro sito qua troverete tantissime ricette x i buongustai cercate anche in basso alla pagina troverete altre pagine di tutte le nazioni

Chili con carne

4,6/5

Chili con carne
  • Difficoltà: Facile
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 120 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: Medio

PRESENTAZIONE

Non dite mai che il chili con carne è un piatto messicano, o almeno non ditelo davanti a un texano! La ricetta di questo gustoso stufato, infatti, appartiene di diritto alla tradizione del Sud degli Stati Uniti e in origine prevedeva principalmente carne e peperoncino, proprio come dice il nome. Tuttavia al giorno d’oggi è molto comune assaggiare il chili con carne arricchito con fagioli, peperoni e pomodoro e per questo viene comunemente considerato un piatto della cucina tex-mex. Noi abbiamo scelto di proporvi questa variante, apprezzata in tutto il mondo per la facilità della preparazione, il gusto deciso e la sua grande versatilità! Potete servire il chili con carne con riso bianco, tortillas e avocado per una cena in stile messicano, oppure con cheddar, patate fritte e panna acida come piace agli americani, o ancora come ripieno del più classico dei burrito… in ogni caso siamo certi che lo adorerete!

PREPARAZIONE

COME PREPARARE IL CHILI CON CARNE

Per realizzare il chili con carne, per prima cosa preparate circa 500 g di brodo di carne seguendo la nostra ricetta. Passate alla preparazione degli ingredienti: tagliate a fettine sottili gli spicchi d’aglio 1, la cipolla rossa 2 e quella bianca 3.

Tritate il peperoncino 4 e tagliate il peperone a tocchetti 5. Scaldate metà dell’olio in una casseruola (possibilmente di ghisa), aggiungete la carne macinata 6 e rosolatela a fuoco medio-alto mescolando bene.

Condite con un cucchiaino di sale 7, sfumate con un mestolo di brodo 8 e continuate a rosolare per una decina di minuti, poi trasferite la carne in una ciotola e tenete da parte 9.

Nella stessa casseruola versate l’olio rimanente e aggiungete il peperoncino 10, l’aglio 11 e le cipolle 12.

Unite anche i peperoni 13 e insaporite con un cucchiaino di sale, il pepe 14 e lo zucchero di canna 15.

Aggiungete anche il cumino e il coriandolo in polvere 16, sfumate con un mestolo di brodo 17 e cuocete a fiamma medio-alta per 10 minuti. A questo punto, unite la carne macinata rosolata in precedenza 18.

Versate la passata di pomodoro 19 e quasi tutto il brodo rimanente 20, coprite con il coperchio 21 e cuocete a fuoco medio-basso per 60 minuti, mescolando di tanto in tanto e controllando che non si asciughi troppo; in questo caso allungate con un pochino di brodo.

Trascorso questo tempo, aggiungete i fagioli col loro liquido di conservazione 22, coprite ancora con il coperchio e cuocete per altri 40 minuti, sempre a fuoco medio-basso. Una volta pronto, togliete la casseruola dal fornello e lasciate riposare per una decina di minuti 23. Guarnite con qualche fogliolina di coriandolo e servite il vostro chili con carne ancora caldo 24!

CONSERVAZIONE

Il chili con carne si può conservare in frigorifero per 2 giorni. E’ possibile congelarlo dopo averlo fatto raffreddare completamente.

CONSIGLIO

Come accennato nella presentazione, esistono molte varianti del chili con carne: potete omettere i fagioli o il peperone, utilizzare i bocconcini di carne invece del macinato oppure scegliere un mix di carne di manzo e di maiale. Se preferite potete anche variare gli aromi aggiungendo per esempio della cannella, della paprika, una spruzzata di lime o addirittura del cioccolato fondente!

Lasagne alla Bolognese

PRESENTAZIONE

Lasagne alla Bolognese

Le lasagne alla Bolognese sono un’istituzione, il piatto tipico della domenica. Questa pietanza ricca e saporita è originaria dell’Emilia e, nello specifico, della città di Bologna. Le lasagne però sono conosciute, apprezzate, fatte, rifatte, assaggiate e condivise non solo in tutta Italia, ma anche all’estero proprio come piatto simbolo italiano. Strati di pasta verde all’uovo, conditi con il classico ragu  della tradizione, besciamella e formaggio grattugiato. Ovviamente delle lasagne non mancano numerose e prelibate  varianti  come quella zucca e salsiccia o quella funghi perfette per i menu autunnali. Dalla preparazione agli ingredienti, questa ricetta è la quintessenza della “ricchezza” della cucina tradizionale bolognese, celebre anche per molte altre ricette di pasta fresca e non solo, basti pensare allo  gnocco fritto Non vi resta che prepararla e gustarla in compagnia della vostra famiglia per un giorno davvero speciale! 

PREPARAZIONE

COME PREPARARE LE LASAGNE ALLA BOLOGNESE

Per preparare le lasagne alla bolognese, iniziate dal ragù. Preparate il brodo vegetale che dovrete tenere in caldo. Poi prendete la pancetta, tagliatela prima a striscioline 1. Con un coltello o una mezzaluna sminuzzatela per bene 2. A parte preparate un trito fine con carote, cipolle, sedano e tenetelo da parte 3. 

In una casseruola versate un filo d’olio e la pancetta. Sgranatela bene con un mestolo 4 e lasciatela rosolare per alcuni minuti. Aggiungete poi il trito di verdure 5 e fate insaporire per 5-6 minuti 5. Aggiungete poi la carne macinata 6. Mescolate e alzate la fiamma. Lasciate rosolare la carne senza fretta, dovrà essere ben rosolata per sigillare i succhi e risultare morbida non stopposa.

Sfumate con il vino rosso 7, poi aspettate che sia completamente evaporato e aggiungete la passata di pomodoro 8. Mescolate, il ragù deve cuocere due ore. Quando ha ripreso il bollore potete aggiungete poco brodo caldo, uno o due mestoli 9. Poi fate andare il ragù per un paio d’ore almeno.

Dovrete cuocere con il coperchio, senza chiudere del tutto 10. Controllate e mescolate di tanto in tanto, al bisogno aggiungete altro brodo e lasciate cuocere per il tempo indicato. Passate adesso alla pasta. Come prima cosa versate gli spinaci in un tegame 11, aggiungete poca acqua, coprite con un coperchio 12 

e lasciate cuocere fino a che non saranno appassiti, in totale ci vorranno 5-6 minuti 13. A questo punto scolateli, lasciateli intiepidire e strizzateli bene 14. Trasferiteli in un mixer 15

e frullateli fino ad ottenere una purea 16. Dovrete ricavarne 100 g. Adesso su una spianatoia versate la semola e la farina 00 17, aggiungete gli spinaci e create una forma a fontana. Unite le uova leggermente sbattute 18

e i tuorli, sempre sbattuti 19. Iniziate ad impastare il tutto partendo dal centro 20, in questo modo le uova non scivoleranno fuori dalla fontana. Impastate bene fino ad ottenere un panetto omogeneo 21.

Avvolgetelo nella pellicola 22 e lasciate riposare per 30 minuti a temperatura ambiente. Nel frattempo preparate la besciamella, ricordandovi sempre di controllare il ragù. In un pentolino mettete a scaldare il latte 23, senza farlo bollire. In un altro tegame versate il burro 24 e lasciatelo fondere. 

Aggiungete la farina in una volta sola 25 e cuocete per pochi minuti fino ad ottenere un roux dorato 26. Versate quindi il latte caldo in 3 volte 27, mescolando bene. 

Aggiungete il sale e aromatizzate con la noce moscata 28. Continuate a mescolare fino ad ottenere una besciamella cremosa 29. Trasferite in una ciotolina, coprite con pellicola a contatto e tenete da parte. Non appena saranno trascorsi i 30 minuti riprendete il panetto di pasta e prelevatene un pezzo 30. Coprite la pasta restante con la pellicola per non farla seccare.

Aiutandovi con un po’ di semola appiattitelo leggermente sulla spianatoia in modo da formare un rettangolo e stendete la pasta nella macchina. Iniziate da uno spessore più largo, poi ripiegate la passa su se stessa e ripassatela. Quando sentite che è troppo umida spolverizzate con un po’ di semola. Riducete man mano lo spessore fino ad ottenere una sfoglia spessa poco più di mezzo mm. Trasferitela su una spianatoia e tagliate dei rettangoli grandi 30×20 cm 32. Proseguite in questo modo fino a terminare l’impasto e nel frattempo mettete sul fuoco una pentola colma d’acqua e salatela. Quando inizierà a bollire mmergete una sfoglia alla volta 33,

aspettate 30-40 secondi e aiutandovi con una schiumarola scolatela 34. Trasferitela su un vassoio con un canovaccio 35 e tamponate per togliere l’acqua in eccesso. Proseguite in questo modo affiancando le sfoglie cotte, senza sovrapporle. Non appena anche il ragù sarà pronto 36 aggiustate di sale e pepe e procedete alla composizione delle lasagne. 

Prendete una teglia da lasagna grande 30×20 cm e imburrate il fondo 37. Aggiungete uno strato sottile di besciamella e uno di ragù 38. Posizionate quindi la prima sfoglia 39,

aggiungete uno strato di besciamella e uno di ragù 40. Aggiungete il parmigiano grattugiato 41 e posizionate sopra un’altra sfoglia di pasta 42.

Aggiungete ancora uno strato di besciamella e uno di ragù 43, unite il formaggio grattugiato 44 e proseguite così fino a realizzare 5 strati. Dopo aver posizionato l’ultima sfoglia aggiungete il ragù 45

in modo da coprire interamente la pasta 46. Spolverizzate con il formaggio grattugiato, aggiungete dei ciuffetti di burro 47 e cuocete in forno statico preriscaldato a 170° per 40 minuti 48.

CONSERVAZIONE

Conservate il ragù alla bolognese in frigorifero, chiuso in un contenitore ermetico, per 2-3 giorni al massimo. E’ possibile congelare il ragù alla bolognese.
Potete conservare le lasagne verdi alla bolognese in frigorifero, coperte con pellicola trasparente o in un contenitore ermetico per 1-2 giorni. Si possono preparare il giorno prima, mantenere in frigorifero coperte con pellicola trasparente e cuocere il giorno dopo.
E’ possibile congelarle, solo se si sono utilizzati tutti ingredienti freschi, meglio da crude: per cuocerle sarà sufficiente scongelarle in frigorifero circa 24 ore prima e poi cuocerle in forno.

CONSIGLIO

Con queste dosi otterrete 5 strati, aumentando le dosi potrete realizzare anche 8 strati.

La lasagna alla bolognese è la capostipite, insieme a quella