ricette inghilterra

ecco a voi le ricette inglesi piu buone

Roast-beef all’inglese

Roast-beef all'inglese

PREPARAZIONE

COME PREPARARE IL ROAST-BEEF ALL’INGLESE

Per preparare il roast beef all’inglese ponete a bollire le patate di accompagnamento 1; dovranno essere morbide ma non sfaldarsi a fine cottura. Mentre cuociono ripulite la carne dal grasso in eccesso 2; non bisogna toglierlo tutto perchè questo aiuterà a mantenere l’umidità della carne. Fatto questo occorrerà legarla cosicché una volta cotta avrà una forma regolare. Come prima cosa sistemate la carne su un tagliere e munitevi dello spago; quindi fatelo scivolare prima sotto la carne e poi sopra, per il senso della lunghezza. Per fermare lo spago a questo punto fate un nodino su una delle due estremità, lasciando una parte di spago più lunga 3. 

Con questa fate un giro intorno alla carne e legatela nuovamente con un nodino per bloccarla. Ora basterà fare diversi giri intorno alla carne 4 in modo da creare la tipica gabbia e una volta arrivati alla fine dovrete tornare indietro in modo da fare altri due giri di filo 5. Per serrare il tutto occorrerà creare un’asola facendo un paio di giri intorno alla mano; una volta che avrete fatto passare l’arrosto all’interno, basterà tirare leggermente lo spago 6. 

Ecco pronta la carne legata con lo spago 7, adesso bisogna preparare il sale aromatico. Lavate e tamponate con della carta assorbente le erbe aromatiche. Versate nel cutter il sale 8, il rosmarino e la salvia 9. 

Chiudete con il suo coperchio e frullate il tutto, aggiungete poi anche la senape in polvere 10 e frullate nuovamente 11. Versate per comodità il rub in un’altra ciotola 12.

Prelevatene un pizzico e utilizzatelo per condire la carne 13, massaggiatela con le mani in modo da spargere ovunque il rub; tenete da parte il resto per un momento. Scaldate un filo d’olio in un tegame 15

e rosolate la carne per bene da tutti i lati (16-17), prestando attenzione a non bucarla. Non abbiate fretta, e solo quando la carne sarà ben abrustolita trasferitela di nuovo sul tagliere 18. 

Potete unire un mezzo cucchiaio d’acqua nel sale alle erbe 19 e mescolare il tutto. Poi utilizzatelo per ricoprire la parte superiore dell’arrosto, dispondendolo prima al centro con un cucchiaio 20 e poi spargendolo bene con le mani e pressandolo delicatamente per farlo aderire al meglio 21. 

Una volta fatto questo trasferite il pezzo di carne su una griglia posizionata all’interno di una leccarda 22, non toccando direttamente sul fondo della placca cuocerà in maniera uniforme. Cuocete il tutto in forno preriscaldato in modalità ventilata a 220° nel ripiano centrale per 15 minuti. Trascorso questo tempo abbassate la temperatura a 180° e cuocete per altri 10/12 minuti. La temperatura al cuore della carne dovrà essere compresa tra i 48-52° a seconda se si preferisce più al sangue o rosato. Nel frattempo le patate saranno cotte e potrete scolarle 23. A questo punto tagliate le patate a metà nel senso della lunghezza 24.

Poi scaldate la padella con un filo d’olio, il burro e uno spicchio d’aglio pelato, privato dell’anima e tagliato a metà 25. Adagiate le patate all’interno del burro sciolto, posizionandole con la parte appena tagliata rivolta verso il basso 26. Lasciate rosolare bene le patate 27, aggiungendo un rametto di rosmarino, e nel frattempo, tenendole sempre sotto controllo, preparate la citronette. 

In una ciotola versate il succo di limone, la senape 28, l’olio extravergine d’oliva 29 e sbattete il tutto con una frusta fino ad ottenere un’emulsione stabile 30.

Trascorso il tempo di cottura estraete la carne dal forno 31. Girate anche le patate che saranno ben dorate 32 e aspettate un altro minuto prima di spegnere il fuoco. Nel frattempo coprite la carne con la carta argentata 33; in questo modo i succhi si ridistribuiranno nelle fibre e la temperatura al cuore aumenterà ancora di un paio di gradi. 

Adesso trasferite la carne su un tagliere, eliminate la carta stagnola, prelevate un pezzettino della crosticina di erbe presente sulla carne 34. Sbriciolatela all’interno della citronette 35, mescolate con una frusta per farlo sciogliere completamete. Staccate anche la parte restante della crosticina ed eliminate lo spago 36. 

Affettate la carne 37 e riprendete le patate 38; siete prondi ad impiattare. Trasferite in ciascun piatto un paio di fettine di carne ed una patata. Versate un pò di citronette solo sulla carne e decorate con un ciuffetto di rosmarino. 

CONSERVAZIONE

Il roast-beef si può conservare per 1 giorno al massimo in frigorifero. Si sconsiglia la congelazione.

CONSIGLIO

Se non avete un termometro da cucina si può utilizzare un ago per lardellare gli arrosti che è molto lungo; infilandolo nella carne e avendo cura di arrivare al centro si può sentire la temperatura. Estraendolo e appoggiandolo sotto il labbro inferiore dovrà essere più caldo rispetto alla vostra temperatura ma sopportabile, non bollente da scottarsi. 

Il roast-beef tagliato a fette spesse si può servire caldo, ma se si vuole preparare in anticipo è bene tagliarlo a fette sottili e servirlo freddo.

Torta di carote all’inglese o Carrot cake

Torta di carote all'inglese o Carrot cake

PRESENTAZIONE

Avevate mai immaginato che utilizzando delle semplici carote si poteva ottenere un dolce così soffice e saporito? Visitando l’Inghilterra probabilmente ne avrete già avuto la certezza, dopo aver assaggiato una delle torte più classiche: la Carrot Cake! Oggi noi vogliamo presentarvi la nostra versione. Questa torta di carote all’inglese è caratterizzata dal tipico colore bruno, ottenuto grazie all’utilizzo dello zucchero di canna grezzo e l’aggiunta della cannella che conferiscono un aroma spiccato e molto caratteristico. Per decorare questa morbidissima torta, potrete scegliere una classica glassa reale, più vicina al gusto degli italiani, oppure optare per la tipica ricopertura all’inglese, utilizzabile anche per farcire la torta, a base di formaggio cremoso e burro! Qualunque sia la vostra scelta, il candido effetto di questo dolce vi conquisterà e le piccole carotine di marzapane vi regaleranno una nota briosa e colorata! Voi quale versione preferite?

PREPARAZIONE

COME PREPARARE LA TORTA DI CAROTE ALL’INGLESE O CARROT CAKE

Per realizzare la torta di carote all’inglese iniziate a preparare le carote: pelatele 1 e grattugiatele finemente 2, ne dovrete ottenere 330 g. Quindi versate lo zucchero di canna all’interno della ciotola della planetaria dotata di fruste 3,

unite anche le uova 4 e azionate la macchina, per almeno 10 minuti, fino a che non avrete ottenuto un composto spumoso 5. Sempre con le fruste in azione, unite anche l’olio a filo 6.

Quindi arrestate la planetaria, aggiungete la farina setacciata direttamente all’interno della ciotola 7 e mescolate delicatamente con una frusta a mano 8, senza smontare il composto. Unite quindi il bicarbonato 9,

il lievito 10, la cannella in polvere 11 e mescolate dolcemente per amalgamare le polveri. Versate anche le carote ed incorporatele all’impasto 12.

Trasferite il composto all’interno di una tortiera da 28 cm, precedentemente foderata con la carta forno (13-14) e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per 50 minuti. Quindi coprite il dolce con della carta argentata e cuocete ancora per altri 15 minuti, in questo modo la superficie della torta non si scurirà in maniera eccessiva ( se utilizzate il forno ventilato cuocete a 160° per 45 minuti). Trascorso il tempo di cottura sfornate la vostra carrot cake 15 e lasciatela raffreddare.

Solo quando il dolce si sarà raffreddato completamente occupatevi di realizzare la glassa. Iniziate a montare gli albumi 16 (con i tuorli in avanzo potreste preparare una deliziosa crema pasticcera) e aggiungete lo zucchero a velo poco per volta 17, fino ad ottenere una glassa liscia e senza grumi 18.

Sformate la torta di carote e trasferitela su un piatto da portata. Quindi aiutandovi con un cucchiaio posate la glassa sulla torta 19 e utilizzando una spatola 20 ricoprite l’intera superficie livellando bene 21.

Mentre la glassa asciuga, occupatevi di realizzare le carote in pasta di zucchero. Dividete il marzapane in 2 parti 22, una da 50 g ed una da 20 g. Prendete la parte più grande e coloratela aggiungendo una goccia di colore giallo ed una di colore rosso 23. Impastando con le mani (per non sporcarvi utilizzate dei guanti) otterrete un bel colore arancione vivace 24.

Prendete la parte di marzapane più piccola e coloratela aggiungendo 1 goccia di colorante verde 25 e lavorandola con le mani 26, fino ad ottenere un colore uniforme. A questo punto formate le carote utilizzando 5 gr di marzapane arancione per ogni pezzo. Aiutandovi con le dita date ad ogni parte di marzapane una forma affusolata simile a quella delle carote 27.

Quindi dividete la parte verde in pezzi da circa 2 g e modellandoli con le dita dovrete ottenere il ciuffo delle carotine. Quindi unite le 2 parti 28, carota e ciuffo e aiutandovi con un coltellino dividete la parte verde in 3 piccoli ciuffi 29. Una volta ultimate tutte le carotine utilizzatele per decorare la vostra carrot cake 30!

CONSIGLIO

Con questa stessa ricetta (ma dimezzando la dose di impasto), potete preparare circa 10-12 cupcake; procuratevi delle pirottine di carta per muffin e, una volta cotti (ci vorranno 10-15 minuti con il forno a 180°), ricoprite i cupcake con la glassa o con la crema al formaggio fresco sopra indicate. Sbizzarritevi nelle decorazioni usando dei fiorellini di zucchero, delle palline d’argento o creando voi stessi diversi soggetti con il marzapane.

CURIOSITA’

Gli inglesi farciscono e ricoprono la torta con del formaggio fresco (tipo Philadelphia, o mascarpone) mischiato a burro e addolcito con dello zucchero al velo. Se per mischiare il mascarpone agli altri ingredienti, utilizzate lo sbattitore, mettetelo alla minima velocità e non usatelo prolungatamente, perchè la crema potrebbe dividersi in granuli e rovinarsi irrimediabilmente; in alternativa usate un mestolo di legno.

Crema inglese

Crema inglese

PREPARAZIONE

COME PREPARARE LA CREMA INGLESE

Per preparare la crema inglese come prima cosa incidete una bacca di vaniglia, prelevatene i semi 1 e teneteli da parte. Versate poi in un pentolino latte e panna 2, aggiungete il baccello privato dei semi 3 

e la scorza grattugiata di un limone 4. Ponete sul fuoco 5 e portate il latte a sfiorare il bollore. Trasferite i tuorli leggermente sbattuti in un altro pentolino 6, 

aggiungete i semi della vaniglia 7 e lo zucchero 8. Mescolate delicatamente con una spatola cercando di non incorporare aria e unite anche il sale 9. 

Mescolate nuovamente, sempre molto lentamente, sino ad ottenere una crema omogenea 10. Non appena latte e panna inizierano a bollire filtrateli direttamente nel pentolino con il composto dei tuorli 11, in modo da trattenere anche il baccello. Mescolate sempre con la spatola 12  

e portate nuovamente la crema sul fuoco 13. Continuate a mescolare lentamente per evitare sempre di incorporare aria, fino a che non avrete raggiunto una temperatura di 82°. La cosa più importante è quella di non superare gli 85°. Se non disponete di un termometro da cucina basterà immergervi un cucchiaino, se estraendolo la crema velerà il suo dorso significa che è pronta. Filtratela nuovamente in una ciotola pulita 15, in modo da bloccare la cottura. 

Per accelerare il raffreddamento, ponete la ciotola all’interno di un’altra ciotola più grande dove avrete posto del ghiaccio. Non appena non sarà più bollente coprite con la pellicola per alimenti a contatto 17 e lasciate raffreddare completamente in frigorifero, prima di servirla e gustarla 18. 

CONSERVAZIONE

Conservare la crema inglese in frigorifero coperta con pellicola a contatto per 2 giorni al massimo. Si sconsiglia la congelazione, perchè una volta scongelata la crema non risulterebbe liscia come appena preparata. 

CONSIGLIO

Se la vostra crema inglese dovesse “impazzire” formando degli antiestetici grumi, provate a recuperarla travasandola immediatamente in un’altra pentola fredda; aggiungete alla crema impazzita un cucchiaio di acqua fredda, mescolate il composto e poi colatelo attraverso un colino a maglie fitte per trattenere eventuali grumi.
Potete addensare leggermente la crema inglese stemperando 20 grammi di fecola in acqua fredda e mescolandola al composto sul fuoco, lasciando poi addensare. 

Plumcake all’inglese

Plumcake all'inglese

PRESENTAZIONE

Il plumcake all’inglese è un dolce soffice adatto per la prima colazione o per merenda.

Farcito con uvetta e canditi il plumcake all’inglese stupirà  i vostri bambini che potranno gustare un dolce preparato preparato con ingredienti semplice e arricchito dall’uvetta e dai canditi.

Il plumcake all’inglese è il dolce ideale da mangiare davanti ad un the al pomeriggio proprio come da tradizione inglese.

PREPARAZIONE

COME PREPARARE IL PLUMCAKE ALL’INGLESE

Pulite l’uvetta sultanina e immergetela in un contenitore con dell’acqua 1 calda e quando si sarà ammorbidita tamponatela con uno straccio ed asciugatela 2. Montate le uova con 125 gr di zucchero utilizzando un mixer o una planetaria; in una ciotola, montate il burro con il rimanente zucchero 3.

Unite le uova montate al composto di burro e zucchero continuando a mescolare fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea 4. Aggiungete quindi il rum 5, la scorza grattugiata di un limone 6.

Quindi aggiungete il lievito e la farina setacciati 7. Unite i semi della bacca di vaniglia, i canditi e 2/3 dell’uvetta all’impasto e mescolate finchè gli ingredienti non si saranno completamente amalgamati 8; imburrate e infarinate un stampo da plum cake  e versateci il composto 9 facendo attenzione che l’impasto non superi i 2/3 della forma del plum cake . Livellate con una spatola, aggiungete l’uvetta rimanente sulla superficie e cuocete in forno già caldo a 180° per circa un’ora (prima di estrarre il plumcake, punzecchiatelo con uno stecchino che una volta estratto, dovrà risultare asciutto).

Nel frattempo preparate la glassa per il plum cake mescolando l’acqua bollente con lo zucchero a velo 10 fino a che gli ingredienti non avranno raggiunto la giusta consistenza 11, quindi una volta sformato il plumcake ponetela sulla superficie del dolce 12.

CONSIGLIO

Se non vi piacciono i canditi o l’uvetta potete preparare il plumcake all’inglese anche senza uno di questi ingredienti e senza modificare la ricetta.

Al posto della glassa potete ricoprire la superficie del vostro plum cake all’inglese con dello zucchero a velo.

Tartare di fassona con crema inglese salata

Tartare di fassona con crema inglese salata

PREPARAZIONE

COME PREPARARE LA TARTARE DI FASSONA CON CREMA INGLESE SALATA

Per preparare la tartare di fassona con crema inglese salata cominciate da quest’ultima. Mettete a scaldare a bagnomaria latte e panna, lasciando sfiorare il bollore 1. Poi spegnete il fuoco. Intanto rompete i tuorli (di circa 4 uova medie) in un recipiente e aggiungete i liquidi scaldati 2. Mescolate bene 3

e rimettete a bagnomaria 4. Continuate a mescolare di continuo mentre attendete che la temperatura raggiunga gli 82° 5. Per essere sicuri dei gradi esatti è vivamente consigliato l’uso del termometro da cucina. A fine cottura, potete verificare che la cottura sia avvenuta correttamente facendo scorrere il dito sul dorso del cucchiaio. Se le due parti restano separate, quindi quella superiore non cola verso il basso, allora il composto liquido è cotto a puntino 6.

Spostate il bagnomaria in una ciotola con acqua ghiacciata, così bloccherete la cottura, 7 e unite subito il Parmigiano grattugiato 8, il sale e il pepe. Mescolate bene per far sciogliere il formaggio e tenete da parte la vostra crema inglese salata 9.

Passate ai crostini di accomagnamento alla vostra tartare di fassona: affettate il pane (noi abbiamo scelto un tipo di pane rustico tirolese, scegliete pure il vostro preferito) e ottenete dei dadini di 7-8mm 10, versateli in una padella con dell’olio 11 e saltate alla massima temperatura, muovendo spesso la padella, finché non dicenteranno dorati; tenete anche questi da parte 12.

Infine occupatevi della carne. Affettate sottilmente il filetto di fassona (la carne deve essere freschissima) 13, se necessario potete anche eliminare eventuali filamenti di grasso, e poi appiattite ciascuna fettina con il dorso della lama 14. Ricavate dalle fettine delle striscioline 15

e poi dei piccoli dadini di circa 0,5 cm 16. Man mano versateli in una ciotola e guarnite subito con un po’ d’olio 17. Mescolate bene, in questo modo andrete a permeare la carne con il grasso 18.

Dopodiché potete regolare di sale, timo e pepe 19. Mescolate ancora e per finire passate all’impiattamento. Con due cucchiai realizzate le quenelle di tartare: basterà raccogliere un po’ di impasto e modellarlo con i due cucchiai, passandolo da una parte all’altra fino ad ottenere una sorta di mucchietti ovali 20. Man mano disponete le quenelle nel piatto 21,

guarnite con la rucola e qualche cubetto di pane saltato in padella 22. Aggiungete un po’ di pepe nero macinato, se preferite ancora qualche goccia d’olio, poi delle scaglie di Parmigiano se preferite utilizzando un pela patate 23. Infine versate la crema in una ciotola e servite subito la vostra tartare di fassona con crema inglese salata 24!

CONSERVAZIONE

Si consiglia di consumare subito la carne.
Se preferite potete preparare la crema inglese salata in anticipo, anche il giorno prima, l’importante è tenerla in frigorifero coperta con pellicola trasparente a contatto.

CONSIGLIO

Quando cominciate la ricetta lasciate il Parmigiano grattugiato fuori dal frigorifero, sarà più facile amalgamarlo alla crema.
Se il formaggio fa fatica ad amalgamarsi al composto vuol dire che la crema si è raffreddata troppo. Non c’è da preoccuparsi, rimettete per pochi istanti nel bagnomaria ancora caldo e mescolare brevemente.
Se non trovate un pane aromatico potete farlo da voi: mettete i cubetti in padella con l’olio e aggiungete a piacere aglio ed erbe aromatiche.